in

Claudia Leitte

Con più di 21 milioni di follower su Instagram, Claudia Leitte non è semplicemente una cantante famosa, ma è una personalità che viene seguita in tutto il mondo. Questa cantante brasiliana ha ottenuto la sua fama intorno alla fine del 2002, quando è diventata la cantante principale del gruppo musicale Axe. Ha scritto una serie di canzoni famose ed è anche un famoso personaggio televisivo. Con la sua voce melodiosa e il suo bel viso ha conquistato il cuore di milioni di persone in tutto il mondo, andando ben oltre i confini del suo paese. Il segreto del suo successo? Una bellezza mozzafiato che sposta in modo originale sensualità, samba e raggae! 

Come è diventata famosa Claudia

Claudia è nata nel luglio 1980 a Rio De Janeiro, Brasile. La sua famiglia era composta dai genitori Ilna Leite e Cl’udio Inìcio che vivevano a San Paolo, ma durante la sua nascita erano in visita a San Paolo. Più tardi, dopo pochi giorni dalla nascita, la famiglia si trasferì nella città natale di sua madre, Salvador, Bahia.
Fin da ragazza, lavorava come intrattenitrice per i bimbi più piccoli. È stata anche componente attivo per molti anni della propria parrocchia. Da lì ha iniziato ad imparare a ballare e recitare. Una volta al college, ha iniziato a cantare e ballare la sera dei club e nei pub. Il successo musicale è arrivato quando era cantante del locale Nando Borges.


Claudia è passata poi di gruppo in gruppo fino a che è diventata la cantante di Babado Novo. Con loro ha letteralmente fatto la storia e le cose hanno cominciato a cambiare in grande. È stata con i Babado dal 2001 al 2008 e durante tutti questi anni è diventata forse la cantante più famosa del suo paese. Ed anche quando ha iniziato la carriera solista ha avuto successo in tutto il mondo.

Che ne pensi?

2069 points
Upvote Downvote

Scritto da Lucia Garofano

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

La ricetta segreta di successo per Deh Alves

Inizia subito ad allenarti: 5 motivi fondamentali