in

I segreti di Kylie Jenner per guadagnare online

Kylie Jenner è la più giovane persona di tutti i tempi ad aver raggiunto lo stato di Miliardaria. Più precisamente Kylie poteva contare su un patrimonio di 5 milioni di dollari all’età di 18 anni.

Da quel momento in poi le sue proprietà si sono moltiplicate, per arrivare appunto al fatidico miliardo di dollari. Surclassando in questo la super celebrata e ricchissima Kim Kardashian, che, poverella, può contare solo su qualcosa come 350 milioni di dollari.

Ma quali tecniche ha utilizzato Kylie Jenner per costruire un impero finanziario di questa portata? Ci sono lezioni utili che possiamo utilizzare noi comuni mortali? E magari replicare un pezzetto del suo successo nel nostro profilo Instagram? Vediamo insieme come ha fatto Kylie a diventare ricchissima e cosa possiamo copiare dalle sue strategie

L’inizio di Kylie insieme alle Kardashian

Siamo nel lontano 2007 quando una giovanissima Kylie Jenner (9 anni) debutta nello show “Keeping Up” insieme alla famiglia Kardashian. Gli americani rimangono affascinati dallo stile lussurioso e godereccio che viene messo in scena e subito il valore commerciale di tutti i personaggi schizza alle stelle.

Si dice che la bimba Kylie ricevesse già all’epoca un ingaggio da 500.000 dollari per singola puntata. E non c’è dubbio che lo show è stato il suo trampolino di lancio che le ha permesso di attivare tutta una serie di percorsi di crescita: lavorare da modella, da influencer e da imprenditrice.

Sfruttare la celebrità momentanea per costruire un impero

Qui Kylie ci insegna subito una qualità fondamentale: il tempismo.

La maggior parte dei critici si sofferma nell’osservare in modo semplicistico che lo show con le Kardashian le ha dato la fama e che quindi tutto il suo merito è stato essere la persona giusta nel momento giusto.

Noi non siamo assolutamente d’accordo. La giovanissima Kylie ha approfittato di un momento favorevole ed ha immediatamente cavalcato l’onda della celebrità per costruire nuove attività più durature e di valore.

Nel nostro piccolo questo si traduce in una semplice considerazione: guardare sempre al proprio percorso secondo una prospettiva di medio-lungo termine, con notevole dose di ambizione ed ostinazione. Capita a tutti un momento più o meno fortunato in cui si ottiene la visibilità in qualche modo (un reality, una intervista, una promozione) ma poi la partita da vincere è sfruttare quel momento positivo per costruire valore.

Con Kylie Cosmetics la Jenner sfonda

Grazie alla improvvisa popolarità e ad un fiuto per gli affari da vera businesswoman, Kyle investe 250.000 dollari per creare la sua “Kylie Cosmetics“. Ha infatti intuito due cose importantissime: la sua popolarità le consentirà di fare promozione praticamente gratis e la sua fama renderà la sua linea di prodotti immediatamente irresistibile.

La maggior parte dei suoi colleghi attori o modelli/e si sarebbe fermata al lauto ingaggio da 500.000 dollari a puntata. Kylie ha visto l’opportunità di moltiplicare quella cifra investendo su se stessa.

Qui l’insegnamento è ancora più lampante: il percorso verso il successo è fatto di una serie di gradini. Immediatamente dopo averne scalato uno, la maggior parte delle persone si ferma per festeggiare o prendere fiato. Una persona di successo come Kylie Jenner ha già in mente come fare per scalare il successivo.

Usare Instagram per diventare miliardari

E’ esattamente quello che ha fatto Kylie. La prima mossa è stata guadagnare popolarità ed un gruzzolleto da investire. La seconda mossa è stata costruire un prodotto da vendere. La terza e decisiva mossa è stata utilizzare Instagram per promuovere il prodotto.

Quanto di quello che ha fatto Kylie Jenner per avere successo può essere replicabile? Tutto questo potrebbe avvenire in Italia?

Noi siamo convinti di si. Sicuramente nel nostro belpaese manca la tradizione imprenditoriale, la capacità visionaria di chi ancora adolescente, già intravede davanti a se un impero. Ma la qualità dei nostri influencer non ha veramente nulla da invidiare a quella di questi “giganti” d’oltreoceano. Forse manca un po’ lo stomaco di provarci, che ne dite?

Che ne pensi?

1000 points
Upvote Downvote

Scritto da galizeit

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Qual’è l’orario migliore per postare?

Piccole abitudini per grandi cambiamenti. Trasforma la tua vita un piccolo passo per volta