in

Piccole abitudini per grandi cambiamenti. Trasforma la tua vita un piccolo passo per volta

Vorresti far fare al vostro profilo Instagram un vero salto di qualità? Che ne diresti di trasformarti in una macchina da soldi come è riuscita a fare l’intraprendente Kylie?

Dai subito uno sguardo al best seller di James Clear (titolo inglese: “Atomic Habits”). Si tratta di una pietra miliare per chi cerca il massimo della produttività e del successo nel business.

Le buone abitudini si imparano lentamente

E’ chiaro che ognuno di noi ha voglia di ottenere tutto e subito. Ma non sono queste le regole del gioco. Appena incominciamo per la prima volta una nuova, e buona, abitudine, tutto ci risulterà difficile. Bisognerà imparare nuove sequenze di operazioni e ogni novità sarà un intralcio alla nostra zona di confort.

Bisogna quindi mettere in conto pause e ricadute. Quando vogliamo innestare una nuova abitudine ci capiterà di trasgredire, di tornare indietro. Ma se siamo consapevoli che si tratta della prima fase, quella più critica, riusciremo ad essere comprensivi verso noi stessi e darci una nuova possibilità.

Togliere il pilota automatico per migliorare

Trascorriamo il 95% della nostra giornata col pilota automatico. Di fatto, quasi tutto quello che facciamo da quando ci alziamo la mattina a quando torniamo a letto la sera, è una sequenza molto lunga ed elaborata di abitudini che mettiamo in campo senza neppure pensare.

Lavarsi i denti, guidare l’automobile, perfino parlare al telefono, sono tutte attività che impegnano una minima parte del nostro cervello perché abbiamo imparato “come si fanno” e le rifacciamo sempre nello stesso modo, giorno dopo giorno.

Ti puoi accorgere della differenza nel momento in cui capita un imprevisto. Hai forato il pneumatico e devi arrivare in tempo all’appuntamento. Devi fare assolutamente quella telefonata e la batteria ti ha appena mollato. E’ in quel momento che disinseriamo il pilota automatico ed iniziamo a ragionare.

Come aiutare le buone abitudini a crescere

Abbiamo visto che quando le buone abitudini sono nuove, tutto è più difficile. Allora devi cercare di semplificare le cose il più possibile, tramite un’intelligente attività preparatoria.

Supponiamo che la tua nuova buona abitudine sia di allenarti tutti i giorni. Soprattutto all’inizio, succederà che a volte non avrai voglia. E troverai la prima scusa possibile per non farlo. Ad esempio non riesci a trovare i tuoi pantaloncini preferiti, ti scoraggi, e rimandi al giorno dopo.

Il trucco è preparare tutto prima. Fai in modo che l’attrezzatura sia sempre a portata di mano. Difendi in anticipo l’agenda. Mangia pensando all’attività che dovrai svolgere dopo.

Come far rimanere una buona abitudine

Ok, diciamo che per 30 giorni hai messo in campo la nuova buona abitudine. Ti è costato parecchio sforzo ed ora vuoi che rimanga. La devi difendere dal rischio che venga spazzata via da altre cose. Altre priorità, gli eventi della vita, tutto quanto cercherà di annullare i progressi che hai fatto.

E allora cerca di gratificarti per quello che sei riuscito a fare. Per alcune persone è sufficiente annotare i progressi in un diario. Guardando come si era partiti un mese prima e dove si è arrivati adesso, può darti una scarica di energia ed ottimismo che rinforzerà la buona abitudine dentro di te.

Altre persone preferiscono gratificarsi comprando dei regali. Anche questo va bene: in fondo te li meriti assolutamente e sono fondamentali per associare una ricompensa allo sforzo.

Cerca un partner che ti aiuti

Alla lunga il percorso di crescita può risultare complesso e stressante. Non c’è niente di più sensato di cercare un compagno di viaggio che vi faccia da guida e da specchio. E’ consigliabile un confronto periodico e regolare sullo stato delle abitudini. Avete registrato uno stop? Ne parlerete con il vostro partner e troverete insieme una soluzione.

Ancora più importante, il vostro partner vi aiuterà a scovare le cose che non vedete. Spesso la soluzione ad un problema è esattamente davanti ai vostri occhi ma proprio per questo motivo continuate ad ignorarla completamente. E il solo fatto di sapere che in un momento della settimana prefissato dovrete raccontare a qualcuno della vostra situazione, vi aiuterà ad essere più concentrati e costanti.

Una serie di buone abitudini può cambiarti la vita

E’ questa la tesi di fondo del libro. Una serie di piccoli passetti che costano relativamente poca fatica ti porterà in posti che non avresti mai pensato di raggiungere. E’ la tecnica del maratoneta. E’ una tesi convincente, che vale la pena sperimentare.

Che ne pensi?

1000 points
Upvote Downvote

Scritto da Andrea Carta

Comments

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

I segreti di Kylie Jenner per guadagnare online