in

Cresci, Riparati e Fortificati con una buona alimentazione

Il nostro organismo è una macchina meravigliosa che è capace di crescere, migliorarsi e auto-ripararsi. Il tutto succede quotidianamente e in modo quasi del tutto automatico, tanto che non ce ne accorgiamo. Siamo quindi spinti a dare per scontati tutti gli aspetti che stanno dietro questo favoloso meccanismo, immaginando che tutto avvenga in modo necessario e ovvio.

Ma di ovvio in questi meccanismi non c’è assolutamente nulla. Al contrario, si tratta di regole e funzioni che hanno bisogno di specifici fattori per lavorare al meglio. Come ad esempio una buona dose di riposo e una corretta alimentazione. Proviamo intanto ad approfondire quest’ultimo aspetto.

Una macchina meravigliosa che cresce con te

E’ impressionante lo sviluppo di un organismo che parte da pochissime cellule per arrivare ad un individuo adulto e perfettamente formato in tutti i suoi organi. Durante tutti gli anni di accrescimento, che vanno dal momento della nascita fino a circa 20 anni di età, il corpo trasforma se stesso tutti i giorni, in ogni momento, sia nell’aspetto esteriore che in quello interno. Crescono le ossa, i muscoli, i tessuti connettivi. Cresce la pelle, maturano gli organi. Una vera e propria trasformazione che ci appare “naturale” e quindi “scontata” ma che ha bisogno del corretto apporto nutritivo per poter avvenire.

La capacità di migliorare se stessi

Il corpo ha poi un’altra caratteristica vincente, assolutamente sbalorditiva: può migliorare in base allo stimolo. Così, se lo abituiamo ad esempio ad una certa attività specifica, come ad esempio correre, oppure nuotare, oppure andare in bici, il corpo “comprenderà” che quella funzione è per noi prioritaria, innescando tutta una serie di meccanismi di rafforzamento e crescita nelle aree funzionali coinvolte proprio in quell’attività specifica.

E’ così infatti che nascono i principi cardine dell’allenamento: l’applicazione di una certa dose di stress (muscolare ad esempio) affinché il nostro corpo possa interpretare quello stress come un’aggressione alla quale reagire introducendo un surplus di forza. Un potenziamento, insomma, che ci farà essere più forti e letteralmente cresciuti muscolarmente nella seduta di allenamento successiva.

La capacità di ripararsi

E siamo alla terza caratteristica stupefacente: in caso di lesioni o rotture, il nostro corpo è addirittura capace di rigenerare i tessuti, riparando quello che si è danneggiato o rotto. Conosciamo comunemente questa esperienza in casi di fratture degli arti, ad esempio, ma il meccanismo di riparazione avviene in modo continuo, magari più in profondità e in modo meno evidente, quando il corpo ripara micro lesioni ad esempio della pelle.

Il carburante essenziale

Una buona alimentazione è senza ombra di dubbio un ingrediente indispensabile affinché i meccanismi appena descritti possano funzionare appieno. Senza un adeguato e bilanciato apporto di sostanze nutritive, infatti, il meccanismo di crescita/rigenerazione o di riparazione non riesce a completare la propria opera. La buona alimentazione fornisce infatti le varie tipologie di mattoncini essenziali che poi saranno utilizzate per riparare, far crescere o rigenerare il nostro corpo.

Qui un principio fondamentale da osservare è quello della varietà rispetto alla quantità. E’ solo con la varietà di sostanze nutritive che ingeriamo che è possibile garantire che, al momento del bisogno, il nostro organismo possa avere a disposizione tutto quello che è necessario. Così come un bravo artigiano prepara sempre prima le materie grezze da cui partire, che si tratti di asticelle di legno, viti del giusto calibro e della colla adatta, possiamo aiutare in modo significativo il nostro corpo dandogli un costante flusso dei mattoncini essenziali.

Carboidrati, Proteine e Grassi (altrimenti detti macronutrienti) non dovranno quindi mai mancare e dovranno essere sempre assunti nelle proporzioni corrette. Avere tanti carboidrati e proteine ma mancare ad esempio di grassi non è mai una buona situazione: affinché il nostro corpo funzioni in modo ottimale, serve l’intero paniere.

Discorso analogo per i micronutrienti, come vitamine e Sali minerali ad esempio. Tantissima vitamina C ma poi una carenza di vitamina A, ad esempio, inficia il funzionamento ottimale del nostro corpo perché l’abbondanza della prima non può quasi mai sopperire alla carenza della seconda.

La buona notizia è che preferire la varietà rispetto alla quantità è anche facile e divertente. Facile perché è sufficiente seguire la regola della variazione continua dei cibi. Ciò che la natura ci offre, infatti, è già opportunamente ricco e variato. Cambiare cibo di pasto in pasto, evitando pericolosi pattern ripetitivi ed abitudinari, contribuisce in modo decisivo ad uno stile ottimale per il nostro corpo.

La prossima volta che andrete a far spesa in un supermercato, provate ad uscire dalla routine dei soliti prodotti sistemati sempre negli stessi scaffali. Provate qualcosa di nuovo. Divertitevi ad osservare cosa fanno le altre persone. Ad esempio, scegliete di volta in volta di copiare il carrello di qualcuno che vi sembra interessante. Imitando ogni volta una persona con aspetto diverso. Imparerete senza ombra di dubbio cose nuove e garantirete al vostro corpo la giusta varietà che si merita.

La ricompensa sarà altissima: maggiore capacità di rigenerarsi, di resistere alle malattie e una sensazione costante di alto livello energetico. Il che si rifletterà inevitabilmente in un influsso positivo sulla vostra mente, facendovi vedere le cose in modo più ottimistico e positivo.

Che ne pensi?

1000 points
Upvote Downvote

Scritto da Andrea Carta

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Trading Online: come funziona e come poter realmente guadagnare

Jessie Mei Li e quello che c’è da sapere su Tenebre e Ossa