in

L’importanza del bollino blu di verifica di Instagram

Instagram è molto più di un sito per condividere immagini e video. In pochi anni è diventato infatti un social network di dimensioni planetarie. Con oltre un miliardo di utenti attivi ogni mese, Instagram è ormai anche un gigantesco motore di business.

Industrie di tutti i settori, infatti, cercano di competere tramite i propri profili per accaparrarsi l’attenzione e l’interazione della propria clientela. Ma se fino a qualche anno fa l’imperativo per i grandi brand (pensiamo a Toyota, Sony, Apple e molti altri) era quello di essere la prima scelta dei loro consumatori, le cose sono ormai parecchio cambiate.

Le grandi corporation, infatti, pur con le loro strategie di marketing multi-milionarie, hanno dovuto cedere il passo al mondo delle celebrità e degli influencer. Questi ultimi, partiti dal basso e con un approccio del tutto fai-da-te, sono risultati molto più efficaci dei grandi brand nell’attrarre il grande pubblico.

Badge di verifica di instagram per massimizzare i guadagni

Dove hanno fallito i grandi brand? Probabilmente proprio nell’illusione che si potesse comunicare lo stesso messaggio a tutti quanti. Come se avessimo tutti una unica testa. Unici gusti. Uniche inclinazioni.

La vittoria degli influencer, invece, ha dimostrato sul campo che ciascun individuo, ciascun utente del miliardo e oltre di cui Instagram può contare, ha propri gusti personali. Inclinazioni, interessi. E che quindi le “traiettorie” per connettere il brand al consumatore, il prodotto all’acquisto, sono tutt’altro che lineari.

Influencer diventati multimilionari

Clamorosi exploit di alcuni influencer (pensiamo a Kylie Jenner o alla nostra Chiara Ferragni) divenuti multimilionari hanno aperto letteralmente gli occhi ai marketing manager e Direttori Generali di tutto il mondo. Queste celebrità hanno saputo ribaltare l’equazione prodotto-promozione a favore del secondo elemento. Partendo dalla loro stessa celebrità, hanno creato prima un pubblico e poi uno o più prodotti/servizi da vendere a quel pubblico.

Così la promozione commerciale sta sempre di più passando di mano dal brand all’influencer. Le aziende hanno capito che è estremamente più remunerativo affidare i loro budget agli influencer. Penseranno poi loro a declinare il messaggio e i valori chiave del prodotto secondo i gusti dei loro pubblici. Persone che loro conoscono benissimo, con i quali interagiscono tutti i giorni.

Non più quindi un’unica campagna mondiale uguale per tutti, ma dieci, cento, mille micro-campagne tattiche. Ciascuna che poggia sulle spalle di un’influencer che ha il compito di parlare al proprio pubblico. Declinando quel particolare prodotto/servizio in modo da renderlo appetibile ai loro follower.

Nascita e storia del bollino blu di Instagram

Il “bollino blu” di Instagram, altrimenti detto “badge di verifica” è nato qualche anno fa per testimoniare il carattere autentico e genuino di alcuni account di artisti e celebrità. Agli albori di Instagram, infatti, c’era il rischio che chiunque potesse creare un profilo col nome di una celebrità, iniziando a parlare a suo nome. E per un utente qualunque, al debutto su quel social network, era anche difficile accorgersi della truffa.

Ecco quindi che, tramite una procedura rigorosamente manuale, attori, cantanti e persone VIP vedevano riconosciuta la propria autenticità tramite l’ormai famoso bollino blu. Per qualche tempo la procedura non destò particolare interesse, ma venne semplicemente salutata come un modo intelligente per togliere via tanti impostori.

È stato invece con l’esplosione del fenomeno dell’influencing e con i maggiori investimenti marketing delle aziende su Instagram che il bollino di verifica ha assunto un nuovo connotato. “Sono una celebrità verificata, quindi puoi investire sul mio profilo”. È questo che significa ora il badge di verifica.

I vantaggi di un profilo Instagram verificato

Un profilo verificato può a pieno titolo affermare due concetti importanti. Intanto, verso il proprio pubblico, di essere realmente la persona che si dichiara di essere. Con un indubbio vantaggio dal punto di vista della credibilità su quello che si dice. E di conseguenza maggiore ingaggio da parte dei follower che sono maggiormente spinti a commentare/diffondere i contenuti prodotti.

Secondo vantaggio è verso le aziende. Essere verificati significa essere aderenti a specifici standard di qualità (li vedremo più avanti). E questo per l’azienda è importantissimo, perché in questo modo Instagram esegue il ruolo che altrimenti dovrebbe essere svolto dall’azienda stessa: verificare se l’influencer insieme al quale si vorrebbe fare promozione è affidabile oppure no.

Badge di verifica di Instagram per proteggere il proprio account dagli hacker

Questi due vantaggi hanno automaticamente dato agli influencer la possibilità di alzare considerevolmente il listino prezzi. Creando di fatto due mercati diversi: quello che coinvolge i profili verificati e quello di tutti gli altri.

Un brand di alto valore, ormai, può (e deve) promuovere solo ed esclusivamente in partnership con profili Instagram verificati. Sarebbe impensabile per Toyota poter investire centinaia di migliaia di dollari in personaggi che non hanno ricevuto il bollino blu. Questo non significa che se non si ha ancora il badge di verifica non si possa comunque guadagnare su Instagram. Guadagnare è sicuramente possibile ma la richiesta economica per singola sponsorizzazione è decisamente inferiore.

Quindi, se ancora non hai il badge di verifica sul tuo profilo instagram, non disperare. Puoi comunque riuscire a guadagnare con le sponsorizzazioni insieme a brand di basso e medio livello. E nel frattempo cercare di mettere in atto una serie di strategie per ottenere il fatidico bollino blu. Attraverso il quale, come abbiamo visto, poter incrementare il listino prezzi e quindi i guadagni, di moltissime volte.

Altri vantaggi del badge di verifica

Potresti pensare che la possibilità di ricevere richieste di sponsorizzazioni da aziende Top sia l’unico vantaggio del badge di verifica. Ebbene non è così, ci sono altri fattori molto positivi che rendono il possesso di questo badge ancora più importante.

Innanzitutto, quando il tuo profilo avrà il badge di verifica, nessun altro potrà più impersonarti o copiare il tuo brand. Questo è di fondamentale importanza specie se al momento hai una ristretta comunità di follower ma stai crescendo abbastanza bene. È infatti possibile che la crescita del tuo profilo venga notata da qualcuno intenzionato a speculare sulla tua popolarità. Costui potrebbe facilmente creare profili col tuo stesso nome e pubblicare materiale rubato dal tuo stesso account.

Se viene fatto un buon lavoro da parte dell’impostore, diventa infatti molto difficile per il grande pubblico distinguere quale sia il profilo originale. Questo tipo di truffa purtroppo è molto popolare ed è uno dei motivi principali per cui il tuo account potrebbe non crescere come dovrebbe.

Una volta ottenuto il badge di verifica, invece, sarà impossibile tentare la copia, perché chiunque potrà notare il bollino blu sul tuo profilo e non su quello degli impostori.

Altro vantaggio importantissimo è la fidelizzazione che si ottiene verso i propri follower. Nell’immaginario collettivo, infatti, il badge è percepito come una sorta di “trofeo” che Instagram attribuisce solo alla gente che conta. Gli utenti che scopriranno i tuoi post e valuteranno se seguirti o meno, saranno quindi fortemente influenzati dal fatidico bollino blu. Sarà considerato sinonimo di qualità e garanzia di genuinità, e tenderanno scegliere di seguire te a scapito di un profilo senza badge di verifica.

Possiamo quindi concludere che il bollino blu di verifica di Instagram non solo è in grado di aumentare i tuoi introiti online, ma può contribuire in modo decisivo alla crescita stessa del tuo profilo in termini di follower. Dando quindi ancora più valore alla tua sponsorizzazione. E consentendoti quindi di richiedere dei compensi ancora maggiori in caso di sponsorizzazione.

Che ne pensi?

1000 points
Upvote Downvote

Scritto da galizeit

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Francesca Nardò e i migliori influencer Italiani

Addominali per ragazze: la tua arma di seduzione